Archivi tag: mangiare

Valsamoggia come Salsapariglia

Ieri ascoltavo Radio Deejay e Linus ha raccontato lo stupore di quando ha scoperto l’esistenza di Valsamoggia: “non assomiglia come nome alla Salsapariglia dei Puffi?”. Ad essere sinceri, pur abitando in Emilia Romagna, ho scoperto Valsamoggia solo poco tempo fa e mi è piaciuta subito! Si, perché spesso quando si ha un pò di tempo libero, un pò per pigrizia, un pò per piacere, si va a finire sempre negli stessi posti…

Dunque.

Valsamoggia è un comune che fa parte della Città Metropolitana di Bologna ed è un luogo pieno di storia, partendo da Matilde di Canossa, passando per la famiglia Estense, fino ad arrivare ad un elenco di personaggi illustri come pittori, scultori, sportivi, studiosi,  politici, combattenti in guerra e religiosi, accuratamente citati nel sito del Comune (bello ricordare i propri concittadini che in qualche modo hanno fatto storia, no?).

Tanti sono i borghi e i luoghi limitrofi da visitare, a piedi o in mountain bike, come Castello di Serravalle, Monteveglio, Bazzano (il cui nome deriva da Bacco, Dio del vino…), Crespellano e Savigno (www.comune.valsamoggia.bo.it).

Una cosa però vi voglio raccontare. Da quelle parti passa il Rio Marzatore, nella cui valle si possono trovare fiori protetti, come la SCILLA e il DENTE DI CANE. Proprio lungo la strada che costeggia il rio potete trovare una fonte speciale, dalla quale sgorga, pensate un pò, ACQUA SALATA, fin dall’antichità visitata in quanto ricca di proprietà curative.

Andate a farci un giro, approfittando per mangiare qualche specialità locale come tagliatelle ai fegatini di pollo, piatti al tartufo, gnocco fritto e altre delizie.


Annunci

Bologna in 4 pranzi (…più uno)

Abitando a Ferrara, mi capita spesso di fare un giro a Bologna e ogni volta mi sembra un momento speciale. Mi piace così tanto questa città! Ogni volta si va alla ricerca di qualche nuovo angolo che prima era sfuggito o di un museo che non era stato ancora visitato. Arriva poi prepotente l’ora del pranzo ed ecco allora dove si va.
ZEROCINQUANTINO, via Pescherie Vecchie, stradina del centro che pullula di signore con la spesa, turisti, prosciutti e tigelle. Ti siedi in un piccolo tavolino all’interno o all’esterno e senti subito l’odore della città: sa di salume, vino, polpette e lasagne. La scelta del menù è ampia e tutto da provare: taglieri di salumi e formaggi con tigelle, polpette, tortellini, lasagne… http://www.zerocinquantino.net/

ZOO, in Strada Maggiore, fra negozi di antichità e ingressi di chiese e università. È una libreria per bambini dove spesso espongno giovani artisti come @alegiorgini e @olimpiazagnoli. Lì puoi trovare piatti sfiziosissimi in stile francese/americano come croque monsieur e croque madame, pancake con uova strapazzate e bacon, zuppe stagionali servite in bicchieri di carta, insalate originali e…dulcis in fundo…dei dolci s p e t t a c o l a r i!! Lí ho mangiato per la prima volta la torta Red Velvet, ma meritano pure la Carrot Cake con topping all’arancia, il Plum Cake alla banana…tutti in puro stile americano.  

 http://www.facebook.com/likeazoo

OSTERIA DEL SOLE, in vicolo Ranocchi, presente fin dal 1465. Lí non c’è menù, non preparano nulla da mangiare: puoi scegliere vino o birra, il resto lo porti tu! Si, perché in questa osteria piatti, posate e cibo li devi portare come ad un picnic. Io vi consiglio di partire da casa con stoviglie e tovaglioli usa e getta e di fermarvi al mercato lì vicino a comprare tutto quello che volete per pranzo: salume, pasta fresca, pesce… È un ambiente rustico ed un esperienza originale da fare, in coppia o in compagnia di amici. http://www.osteriadelsole.it/
ALTRO? al Mercato delle Erbe in via U. Bassi. Mercato coperto con vendita di frutta e verdura con spazio arredato in modo vintage dove trovare diverse botteghe nelle quali scegliere cosa mangiare. Vuoi vegetariano con centrifugati? Pizza? Mozzarella e burrata? O preferisci un panino speciale? Io ne ho assaggiato uno eccezionale con ragù alla bolognese… Se poi vuoi organizzare un aperitivo, questo è il posto giusto.

 
 http://www.altrobologna.com/

…PIÙ UNO in diversi punti della città, volendone citare uno, in via Indipendenza… Non è un ristorante o trattoria o osteria, si tratta di una pizzeria al taglio, ALTERO. Tutti passano da li, tutti ne hanno mangiato almeno un quadrato e se secondo me è buonissimaaaaaaaa! Se non avete ancora fatto questa esperienza, correte subito a provarla, credo che l’elemento in più rispetto a tutte le altre pizzerie sia padella! Dopo lunghi assaggi e prove ho realizzato che il velo di crosticina un pò unta e croccante sulla base della pizza sia il quid che la rende così incredibilmente buona. http://www.pizzaltero.it/dove-siamo.html